Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le arance di Ribera vengono commercializzate e destinate in prevalenza al consumo regionale e nazionale, poi alla trasformazione industriale ed in minima parte all'esportazione. Alla trasformazione viene destinata quella parte scartata durante il processo di confezionamente e che quindi non raggiunge gli standard minimi per la commercializzazione; si è pure registrata una lenta crescita delle esportazioni delle arance di Ribera, ma il freno proviene dalla concorrenza esercitata dai mercati globalizzati, poichè il primo condizionamento per il consumatore nell'acquisto proviene dal prezzo proposto.

Le figure che intervengono nella commercializzazione delle Arance di Ribera sono nell'ordine gli organismi associativi nelle varie forme previste; i  commissionari e mediatori, meno rilevanti a seguito del venir meno del mercato ortofrutticolo; commercianti grossisti che alimentano solitamente le zone del Palermitano e del Trapanese, e gli operatori con autorizzazione alla vendita diretta. Qust'ultima figura fa riferimento al produttore che commercializza le proprie arance nelle regioni del centro-nord ed oggi riveste un ruolo di grande rilievo nello sviluppo delle vendite delle arance di Ribera in quanto, non soltanto per i benefici economici che ne derivano, ma anche come veicolo pubblicitario di un prodotto, che per essere apprezzato deve essere consumato.

Il territorio  dispone di circa una qindicina di centri di confezionamento gestiti, solitamente, da organizzazioni di produttori che poi sono quelli che hanno i mezzi e gli strumenti per le esportazioni e per la fornitura alla Grande Distribuzione Organizzata, che fissa criteri molto severi per la fornitura. Di contro il nostro territorio è caratterizzato da una eccessiva frammentazione dei terreni adibiti ad agrumeto e soltanto un processo di ristrutturazione organizzativa e di dimensionamento può consentire il confronto o attenuare il rischio che proviene dalla concorrenza dei mercati globalizzati.

In  quest'ultima categoria rientra L'ASSOCIAZIONE VAL DI  VERDURA, costituita da produttori, che hanno esercitato un ruolo molto rilevante nella crescita e sviluppo dell'economia agrumicola del comprensorio.

Dispone di un modernissimo ed efficiente centro di confezionamento e, sin dal primo anno di attività ha intrapreso un percorso caratterizzato da proposte commerciali di grande pregio e qualità, sicuramente molto apprezzate e con riconoscimenti che si sono materializzati in una crescita commerciale considerevole.

Nel confezionamento fa uso dei cartoni marchiati Riberella, Arance di Ribera DOP, Valdiverdura o generico oppure di cassette in legno generiche. Come negli altri anni, i canali di vendita di cui fa uso riguardano la vendita diretta online, la vendita alle piattaforme ( supermercati e commercianti grossisti) e la vendita in c/commissione.