Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Valle di Verdura RiberaDocumentazioni storiche testimoniano la presenza di agrumi nelle vallate del Verdura già agli inizi dell'800. Ma a partire dal 1930, prima con la cultivar Brasiliano e poi con il Washington Navel si ebbe una continua e graduale espansione della coltivazione degli agrumi lungo le vallate del Verdura, del Magazzolo e del Platani data la facilità di attingere acqua per l'irrigazione durante i mesi estivi.

Altra testimonianza proviene dagli " Annali di economia agraria della Sicilia del 1946" (Nunzio Prestianni), in merito al settore agrumicolo in provincia di Agrigento, dove si stimava che la superficie vocata all'arancicoltura nel territorio di Ribera  si aggirava attorno ai 950 ettari sino ad interessare i territori vicini e raggiungere oggi circa 6000 ettari.

  Si rileva pure, che le aziende agrumicole in attività sono circa 4000, con evidente ed eccessivo frazionamento della superfice occupata, che non consente a volte, una completa copertura dei costi.

  IL 90% degli agrumeti è adibito a brasiliano o Washington Navel, la quantità di arance prodotta risulta di circa kg. 150 milioni e la produzione lorda vendibile è di circa 45 milioni di euro.

  Motivo principale di questo sviluppo è dovuto alle eccezionali ed eccellenti qualità raggiunte da queste cultivar ed il successo nei mercati regionali e nazionali nonostante l'azione frenante, sotto l'aspetto commerciale, che i mercati globalizzati provocano.
  Il 2011 è stato l' anno del riconoscimento ufficiale, da parte dell'Unione Europea, di Denominazione  di origine protetta (DOP) per le arance di Ribera e del suo comprensorio, formalizzato e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, con il regolamento n.95/2011. Ciò consente alle arance di Ribera di essere elencate tra i prodotti di eccellenza d'Europa e come tali di essere tutelati sia a livello nazionale che comunitario, oltre ad usufruire dei benefici previsti e connessi ai marchi di qualità.

  A salvaguardia dell'Arancia di Ribera Dop è stato istituito il Consorzio di Tutela di "Arance  Ribera di  Sicilia", che ha il compito di valorizzare e di tutelare l'arancia di Ribera da eventuali contraffazioni, in quanto ad origine e caratteristiche, e di dare impulso allo sviluppo delle transazioni commerciali e del consumo, sia in ambito locale che nei mercati esteri. Deve, inoltre,  promuovere e caldeggiare,  la creazione di forme associative capaci di affermarsi nei mercati globalizzati attraverso un'efficiente e attenta politica di marketing.

L' areale di produzione delle Arance di Ribera DOP  risiede quasi del tutto in provincia di Agrigento (Ribera, Bivona, Burgio, Caltabellotta, Calamonaci,  Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi,Villafranca Sicula , Montallegro, Sciacca e Siculiana) e in provincia di Palermo (Chiusa Sclafani).